Palazzo Ottelio (Conservatorio) 

Sede del Conservatorio Statale di musica ‘Jacopo Tomadini’.

In Piazza I maggio si trova Palazzo Ottelio, edificio costruito, per volontà del patrizio veneziano Andrea Dolfin del Banco, con ogni probabilità attorno al 1550. Pochi anni più tardi vi vennero realizzate importanti opere di abbellimento e decorazione. Nel 1656 divenne invece proprietà della famiglia Ottelio. Dopo il 1808 questo stabile fu posto sotto il dominio dei soldati per essere trasformato in ospedale militare. Per un secolo circa, poi, si sa solo che, divenuto ormai proprietà comunale, fu adibito a lavanderia militare ed a locale di disinfezione durante la prima Guerra Mondiale. Nel 1920 l’ex casa Ottelio trovò la sua sistemazione definitiva con la destinazione a sede dell’Istituto Musicale. La sua architettura è semplice e lineare e l’elemento di maggior spicco della facciata è rappresentato dalla bella trifora serliana con i due fornici laterali architravati e quello centrale ad arco, completata da una balaustra in pietra che, sostenuta da quattro robuste mensole, sembra quasi schiacciare l’austero, semplice portale sottostante.