Museo del Duomo

Il museo è allestito nel nucleo più antico del Duomo risalente al 1300.

Il Museo del Duomo è allestito nelle trecentesche cappelle di S. Nicolò, del Corpo di Cristo e nel Battistero che costituiscono il nucleo più antico e accessibile del duomo. Gli ambienti sono affrescati con opere di Vitale da Bologna (1348-49) e raffigurano i Funerali di San Nicolò e scene di alcuni suoi miracoli, sono qui raccolti anche alcuni dipinti su tavola come L'Incoronazione della Vergine del Maestro dei Padiglioni e il Beato Bertrando in preghiera, il Beato Bertrando distribuisce pane ai poveri, e l'Uccisione di Beato Bertrando eseguiti da allievi di Vitale (XIV e XV secolo). Dalla cappella di San Nicolò e attraverso la Cappella del Corpo di Cristo si accede all'interno del Battistero di San Giovanni, dove si conservano alcuni lacerti di affreschi attribuiti a Vitale, l'Arca dei Santi Ermacora e Fortunato, commissionata originariamente da Patriarca Bertrando per custodire le reliquie dei protomartiri Ermacora e Fortunato, poi divenuta il suo stesso sepolcro nel 1350.