Palazzo Sello

Liceo Artistico Statale.

La sede del Liceo Artistico Statale Sello fu progettato dal mobiliere Angelo Sello nel sito dove, già nel 1907, erano stati costruiti i laboratori produttivi del suo mobilificio. Realizzato tra il 1913 e il 1919 il palazzo, uno dei primi in cemento armato, fu pensato come luogo di esposizione dei mobili, ma anche sede di uffici e laboratori. L’edificio, che riprende l’architettura secessionista viennese di Hoffman, ben nota ad Angelo Sello, è caratterizzato esternamente da dodici semicolonne alveolate con lesene scanalate angolari su uno zoccolo riquadrato. All’interno si articolava inizialmente su tre livelli: un piano interrato destinato a magazzino, un piano rialzato destinato a sala finitura, deposito e imballo, e un primo piano destinato ad esposizione. Dopo un’interruzione, causata nel 1917 dalla prima guerra mondiale, i lavori furono ripresi e conclusi nel 1919.