Palazzo Rosso (Palazzo Talmone)

Maglio conosciuto come Palazzo Rosso, l'edificio occupa un lotto medievale.

Palazzo Talmone, conosciuto anche come “Palazzo Rosso”, fu realizzato dall’architetto Gino Valle (1923-2003) tra il 1962 e il 1964. L’edificio occupa un lotto medievale con affaccio su via Mercatovecchio e su vicolo Pulesi. Caratterizzato da una pianta rettangolare il suo fronte principale, che dà su una delle vie più importanti di Udine, presenta un porticato al pianterreno. In altezza si erige per cinque piani e un attico: il piano terra è destinato a negozi, i piani superiori a uffici e il solo attico è pensato per funzioni abitative. Le facciate mettono in vista la struttura portante dell’edificio attraverso profilati metallici con tamponamenti in pannelli, parte vetrati e parte in lastre marmoree, denunciando un richiamo del progettista al linguaggio dell’architettura medievale e quindi una volontà di confronto con l’architettura preesistente. La trama delle partizioni orizzontali e verticali, tinteggiate di vernice antiruggine rossa cui si deve il soprannome del palazzo, disegna la composizione delle due facciate che si raccordano elegantemente con uno smusso d’angolo; una serie di lucernari posti sul profondo cornicione di gronda consente di illuminare adeguatamente anche le aperture dell’ultimo piano e di creare un piacevole effetto luministico.

Edificio privato.