Palazzo delle Poste

Edicio dalla Pianta a U, è la sede centrale delle Poste di Udine.

Il Palazzo delle Poste, costruito tra il 1921 e il 1924 dall’ingegner Giuseppe Tonizzo (1883-1929) per ospitare i nuovi uffici postali della città, occupa la testata meridionale dell’isolato compreso tra le vie Vittorio Veneto, Marinelli e Prefettura. Planimetricamente esso presenta una pianta a “U” aperta verso la corte interna. La costruzione ha uno sviluppo su tre piani fuori terra e un sottotetto, destinati a sportelli per il pubblico al piano terreno e uffici ai piani superiori, collegati tra loro dall’ampio scalone principale collocato nell’atrio d’ingresso. Ispirato all’eclettismo di matrice rinascimentale toscana, il palazzo presenta al piano terra una sequenza di grandi aperture centinate ad arco intero e conci in bugnato rustico. La fascia sottogronda è decorata da un fregio, opera di E. Miani, che rappresenta una teoria di putti reggi festoni. All’interno, l’atrio d’ingresso, da cui si accede allo scalone principale, è arricchito da decorazioni a stucco e pitture di soggetto allegorico.