Casa Pasquotti Fabris

Casa del Seicento articolata su due piani.

È una casa del Seicento, restaurata tra il 1920 ed il 1922 dall’architetto Gino Tonizzo. Si articola su due piani con un sottotetto: lungo via Canciani esso presenta un portico ad archi e pare aver incorporato un edificio più basso e diversamente angolato rispetto alla strada. Un corpo di fabbrica analogo si trova all’estremità di via Cavour, con una terrazza chiusa da una inferriata al piano superiore. Gli edifici sono unificati dalla esuberante decorazione di Enrico Miani ad affresco e a graffito e da una sottile fascia marcapiano sottotetto. La fascia dipinta a medaglioni, che scorre tra i pannelli di ferro battuto, raffigura le fasi della lavorazione della seta.

Edificio privato.