Chiostro della Basilica della Beata Vergine delle Grazie; fotografia di Marco Colautti.

Antico Toponimo Borc di Praclûs, Chiostro della Basilica della Beata Vergine delle Grazie.

L’antico toponimo Praclûs, attestato alla fine del XIII secolo, deriverebbe da prato clauso e farebbe riferimento ad un terreno ortivo recintato di proprietà patriarcale. La basilica della Beata Vergine delle Grazie aveva acquisito vasta fama tra i fedeli e divenne meta di frequenti pellegrinaggi per implorare favori o per omaggiare la Vergine “per grazia ricevuta”.