Chiesa di San Cristoforo

Chiesa sorta nel 1500 sulla precedente piccola Cappella eretta dalla Confraternita di San Cristoforo.

Una prima, piccola cappella fu costruita in questo luogo nel 1358 dalla Confraternita di San Cristoforo; alla fine del 1500 fu abbattuta per esigenze di spazio e fu innalzata l’attuale chiesa con l'elegante porta rinascimentale di Bernardino di Bissone (1518).
Nell’interno, ricco di statue e dipinti, c’è una interessante tela di Pietro Paglierini (1814) San Giovanni che predica nel deserto (a destra) e, ai lati dell’altare maggiore, le statue di San Cristoforo e San Giovanni Battista attribuite al Torretti.

Edificio di culto