Palazzo Cavarzerani

Palazzo Cavarzerani, situato in via Treppo, è stato costruito tra il 1912 e il 1928 ed ampliato, successivamente, nel 1934. L’ampliamento fu curato dall’architetto Cesare Miani. L’edificio a tre piani è realizzato a filo strada e la sua planimetria, rettangolare, è caratterizzato da una volumetria compatta. Il prospetto presenta due ingressi: uno centrale in facciata (in corrispondenza dell’ampliamento), posto in asse con le aperture superiori ed uno sul lato corto, evidenziato da un loggiato sostenuto da esili colonne e chiuso superiormente da una balaustra a colonnine in pietra artificiale. Il piano terra presenta scanalature orizzontali dell’intonaco a mo’ di bugnato. Le aperture sono regolari ed allineate, riquadrate da cornici in pietra artificiale, più semplici al piano terra e al secondo piano, più elaborate al primo piano con fregio decorativo dell’architrave e riquadro sotto il davanzale. In aggiunta un fregio decorativo a motivo naturalistico corre al sottotetto.