Distilleria Canciani e Cremese

Quest’edificio, progettato dall’architetto Silvio Piccini e realizzato nel 1905 dall’impresa edile Tonini, sorge su un lotto angolare in un’area di espansione novecentesca e rappresenta ciò che resta di un ampio complesso Art Nouveau di cui costituiva la portineria dell'edificio delle distillerie. L’edificio principale era decorato con elementi floreali in pietra artificiale e l’ingresso si caratterizzava per una pensilina in ferro e vetro a soffietto: questa decorazione fu però asportata nel 1946. Questo stabile è caratterizzato da un gusto liberty giocato sull’asimmetria, e infatti la pianta è articolata, irregolare, composta da setti edilizi. Sull'angolo vi è un elemento a torre che presenta decori in pietra artificiale ed elementi in ferro battuto.