19-11-2015
tmpbohmJj

Violenza di genere, è tempo di fare tutti insieme “Passi Avanti”

Sebbene quella fisica sia più facile da riconoscere, esistono innumerevoli forme di violenza che si consumano quotidianamente ai danni delle donne. Violenze psicologiche, spesso silenziose, ma ugualmente, drammaticamente, pericolose. Violenze perpetrate da familiari, amici, colleghi di lavoro e talvolta perfino da chi dovrebbe essere preposto a proteggere e a difendere i diritti delle persone.

Ecco perché il Comune di Udine e la Commissione Pari Opportunità del capoluogo friulano hanno organizzato ancora una volta “Passi avanti”, un ricco programma di iniziative pensate in occasione del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Un calendario di appuntamenti, Conferenze, incontri, convegni, presentazioni, mostre, spettacoli, campagne di sensibilizzazione, eventi musicali e film messo a punto grazie alla collaborazione con una fitta rete di associazioni del territorio, unite per dire “no” alla violenza di genere.

“Il Comune – dichiara il sindaco Furio Honsell – è da sempre vicino al mondo del disagio e

cerca di operare in chiave preventiva attraverso le segnalazioni e gli interventi precoci. Per contrastare questi fenomeni – prosegue – la prevenzione è fondamentale, in modo da evitare che accadano episodi di violenza da cui non si può tornare indietro”.

Sull’importanza del lavoro sinergico tra istituzioni e istituzioni si sofferma invece l’assessora con delega alle Pari Opportunità, Cinzia Del Torre. “Per combattere il terribile fenomeno della violenza contro le donne – spiega – è essenziale lavorare in rete, spezzare i silenzi, sostenere le vittime e favorire, soprattutto tra i giovani, la conoscibilità e la consapevolezza del fenomeno. Per questa ragione – continua – il calendario di quest’anno coinvolge moltissimi soggetti che con entusiasmo e impegno hanno collaborato all’iniziativa. Ma non solo – conclude – perché per questa seconda edizione abbiamo voluto aprirci a una dimensione internazionale con una delegazione dall’India che oltre a proporre diverse iniziative nell’arco della rassegna proprio stamani (19 novembre) si è incontrata con i responsabili del servizio Zero Tolerance per uno scambio di buone pratiche”.

Soddisfazione per il risultato raggiunto è stata espressa anche dall’assessora comunale alla Salute ed Equità sociale, Simona Liguori. “Si conferma l’impegno dell’amministrazione comunale – chiarisce – contro la violenza di genere. Il Comune, infatti, è impegnato in prima linea attraverso il servizio Zero Tolerance insieme con le istituzioni e le forze dell’ordine al fine di fare formazione, cercare di prevenire e dare servizi e supporto alle vittime in modo tale da consentire la fuoriuscita dalle situazioni di violenza”.

L’intero programma, come anticipato, è stato coordinato dalla Commissione Pari Opportunità, che dallo scorso anno ha deciso di puntare molto su questa data tessendo le fila di un ricco programma di iniziative. “Questa seconda edizione – commenta la presidentessa della Commissione Pari Opportunità del Comune, Sara Rosso – è particolarmente importante, perché rappresenta una conferma del lavoro iniziato l’anno scorso. Il numero numero delle associazioni che contribuiscono al calendario, infatti, è cresciuto e, con questo, anche l’entusiasmo e la voglia di partecipare”.

Ma vediamo nel dettaglio il programma.

Ad aprire la manifestazione sarà il convegno “Anziane fragili tra violenza nascosta e diritti negati”, ospitato sabato 21 novembre alle 9.30 nel salone della Camera del lavoro, in via Bassi 36. L’incontro, introdotto da Daniela Vivarelli della Spi Cgil di Udine e coordinato da Lucia Franz della Camera del lavoro, prevede gli interventi dell’assessora alla Salute e all’Equità sociale del Comune, Simona Liguori, del medico neurologo Ferdinando Schiavo, e del magistrato del tribunale di Trieste Francesco Antoni. Chiuderà il convegno Orietta Olivo della segreteria regionale della Cgil. Women international e il gruppo teatrale Arci Ccft proporrà invece lo spettacolo “Passi nel Tamil”, a cura di Federica Marin. Due le date disponibili: sabato 21 novembre alle 20.30 al Palamostre e lunedì 23 alle 18 alla Casa delle donne, in via Pradamano 21. Sempre la Casa delle donne ospiterà subito dopo lo spettacolo, alle 19 del 23, un incontro dedicato al tema “Prevenire i maltrattamenti: si può?”, curato dall’associazione Soroptimist in collaborazione con Zero Tolerance. Tra i partner della manifestazione c’è anche il Cec, che al Visionario proporrà la proiezione di due docufilm: “Brave miss world”, il 24 novembre alle 20.30, e “We want sex equality”, il 3 dicembre alle 15.30.

Un aiuto concreto ai servizi antiviolenza di genere verrà da Coop Consumatori NordEst, che il 25 novembre dalle 8.30 alle 19.30 in tutti i suoi punti vendita lancerà la campagna “Noi ci spendiamo e tu?” per sostenere i centri antiviolenza regionali donando l’1% delle vendite sui prodotti a marchio.

Data clou del programma sarà proprio il 25 novembre, giorno in cui cade la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Già alle 8.30 in sala Ajace inizieranno i lavori di un importante convegno sul “Contrasto alla violenza sulle donne: un approccio multidisciplinare”, dedicato a Paola Schiratti. Alle 14.30 l’auditorium di palazzo di Toppo Wassermann ospiterà il workshop “Corpo di donna”. Chiuderà la giornata, grazie alla preziosa collaborazione con la cooperativa Aracon che gestisce anche il servizio Zero Tolerance, l’evento musicale “L’isola del rispetto”, alle 17.30 al Punto incontro giovani di viale Forze Armate 6.

Il tema della violenza sulla donna verrà indagato poi guardando alle diverse culture nel mondo con la tavola rotonda “Passi nel mondo” (il 26 novembre alle 17.30 in sala Ajace), o ai contesti lavorativi con l’incontro sul counseling “Donne consapevoli tra stereotipi e discriminazioni” (il 28 novembre alle 10 nella sede Cisl di via Ciconi 16).

La situazione delle donne in India e in Ucraina sarà invece al centro degli incontri “Women changing India” (il 27 novembre alle 18 alla libreria Friuli, in via dei Rizzani) e “Come sono colpite le donne dal conflitto ucraino” (il 1° dicembre alle 17.30 alla Casa delle donne). Completano il programma della manifestazione la conferenza “Un sorriso nascerà” (il 30 novembre alle 18 a palazzo di Toppo Wassermann), curata dal medico chirurgo Giuseppe Losasso, e l’incontro “Stupro – La violenza di genere nella letteratura e nell’arte”, un percorso di riflessione sulla percezione dell’abuso sessuale nel tempo, dall’antichità a oggi (il 3 dicembre alle 18 nella Casa delle donne”.

A partire dal 25 novembre, inoltre, sarà attiva una campagna informativa realizzata dall’associazione “SeNonOraQuando” in collaborazione con ConfCommercio. L’iniziativa prevede la distribuzione nelle farmacie e nei panifici di sacchetti informativi con il numero gratuito antiviolenza e stalking 1522.

Di seguito l’elenco delle farmacie che aderiscono alla campagna informativa:

Mangiarotti dott. Enrico (Udine)

Londero (Udine)

Bp smc di Forgiarini e Fresco (Codroipo – Ud)

Marcon dot.ssa Francesca (Venzone -Ud)

Rismondo (Monfalcone – Go)

Fresco dott. Roberto (Udine)

Gianpaolo Colutta &c snc (Udine)

Braidotti di Ausilia Braidotti (Rivignano – Ud)

Mareschi di Stefano Sivilotti (San Daniele del Friuli – Ud)

Antonio Colutta Snc (Udine)

San Marco di Ferruccio Sartori di Borgonicco (Udine)

Santa Maria dott.ri Delbianco Italo e Alessia snc (Villa Vicentina – Ud)

De Roia Paolo e Francesco snc (Lignano Sabbiadoro – Ud)

Guaraschi dot.ssa Roberta (Ugovizza-Malborghetto Valbruna – Ud)

All’Orso Bianco dot.ssa Carla Tavasani (Gorizia)

Tancredi Beatrice (Gonars – Ud)

 

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO DI “PASSI AVANTI” 2015 CLICCANDO

SCARICA IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO DEL 25 NOVEMBRE “VIOLENZA MAI PIU” CLICCANDO

 

#news