23-12-2015
tmpy4OQJd

Un’immagine 2.0 per i musei del Comune di Udine

Costruire un sistema di comunicazione digitale integrato dell’offerta culturale dei Civici Musei. Un sistema che, oltre ai modelli e alla comunicazione tradizionali, punti ad una presenza digitale sistemica ed integrata di web, social e mobile, per trasformare l’immagine dei musei stessi e il loro approccio al pubblico. Ma anche una presenza web che sia in grado di creare, sviluppare e mantenere interesse, interazione e legami con i visitatori.

I Musei del Comune di Udine puntano in alto e si affidano per la gestione dell’immagine coordinata all’Emporio Adv. L’agenzia di markgeting e comunicazione con sede a Udine (Tavagnacco) e a Milano, infatti, ha vinto, in base ai criteri dell’offerta economicamente più vantaggiosa, l’aggiudicazione provvisoria della gara d’appalto relativo “all’elaborazione e realizzazione di un piano di marketing digitale con gestione biennale mirante al riposizionamento dei Civici Musei e a un’efficace comunicazione integrata dei musei stessi”. La gestione della comunicazione e dell’informazione dei musei cittadini sarà dunque in capo all’agenzia per due anni per un importo complessivo di 66 mila e 500 euro (l’importo a base gara era di 81.967, 21 sempre più Iva al 22%) finanziati grazie ai fondi Pisus.

“Nell’immagine dei musei – spiega l’assessore alla Cultura, Federico Pirone – si ritrova l’immagine stessa della città, la sua storia e la sua capacità di cogliere le sfide del presente. In ogni città che si dichiara moderna e innovativa, è fondamentale, quindi, avere delle risorse e delle professionalità dedicate che consentano di promuovere al meglio sé stessa e le proprie attività, sia nei confronti di un pubblico non tradizionale e che già frequenta abitualmente i musei, sia soprattutto nei confronti dei turisti e di coloro che vengono da fuori regione. Sarà la prima volta – prosegue – che i musei del Comune conteranno su un’immagine propria e questo rappresenta una vera e propria svolta per il centro storico e per tutta la città in generale. Non da ultimo – conclude – abbiamo voluto inserire già nel bando l’attività di crowfunding in carico all’agenzia, in maniera tale da occuparsi, insieme a noi, di aumentare le sponsorizzazioni e la partecipazione dei privati, cogliendo così un cambiamento già stimolato a livello nazionale”.

Entrando nel dettaglio dell’incarico, l’agenzia si occuperà della realizzazione di un piano crossmediale per la rete museale del Comune e di un piano di comunicazione integrata riguardante i Musei e le loro attività ordinarie. Sempre al vincitore sarà in carico la progettazione grafica, lo sviluppo e la gestione di un sito web, con eventuale sezione e-commerce, in lingua italiana, inglese e tedesca, la progettazione grafica, la realizzazione e la gestione dei contenuti di una newsletter periodica sempre in italiano, inglese e tedesco, la creazione e l’aggiornamento di profili e pagine social media (Facebook, Twitter e Instagram) e la gestione delle attività di comunicazione sui media di settore e generalisti identificati e condivisi in concerto con l’ente. Allo stesso tempo sarà cura dell’agenzia la gestione di non meno di una campagna di crowdfunding su progetto condiviso. Sempre nell’ottica di promuovere i musei cittadini verranno anche realizzati dei materiali multimediali (video-promo istituzionale) in lingua italiana, inglese e tedesca.

La rete dei Musei udinesi, lo ricordiamo, è costituita dai Civici Musei e Gallerie di Storia ed Arte in Castello (Galleria d’Arte Antica, la Galleria dei Disegni e delle Stampe, il Museo Archeologico, le Raccolte numismatiche, il Museo del Risorgimento, il Museo della Fotografia, la Biblioteca d’arte, la Fototeca e Archivio Fotografico), Casa Cavazzini, il Museo Etnografico di Palazzo Giacomelli, le Gallerie del Progetto e il Museo Friulano di Storia Naturale.

#news