13-10-2015
tmpRrrsIz

Tutela degli animali, il Comune “finanzia” la sterilizzazione dei gatti

Si stima che un gatto sia in grado, in soli sei anni, di mettere al mondo una dinastia di oltre 70 mila cuccioli. Una discendenza che spesso è destinata al randagismo e a sofferenze di vario tipo. Proprio per combattere i fenomeni di abbandono e di maltrattamento il Comune di Udine promuove una campagna di sterilizzazione dei gatti da sostenere attraverso la concessione di un contributo economico a favore delle famiglie con i redditi più bassi. Nella seduta di martedì 13 ottobre la giunta comunale ha approvato un bando pubblico per la concessione di un beneficio a sostegno delle spese veterinarie per gli interventi di sterilizzazione di gatti di proprietà. I residenti in città con un Isee fino a 15 mila euro potranno accedere a un contributo di 40 euro per la castrazione di un gatto maschio e di 60 euro per la sterilizzazione di una gatta femmina. Ciascun proprietario potrà presentare domanda di contributo per un numero massimo di due felini. “È necessario mantenere un controllo sulla popolazione felina anche per evitare un aumento del numero di colonie e di animali liberi – spiega l’assessora con delega agli Animali e all’Anagrafe canina, Cinzia Del Torre –. Già da tempo interveniamo direttamente sulle colonie feline, ma attraverso questo contributo favoriamo una scelta responsabile dei privati a tutela degli animali”.

Diverse le motivazioni che hanno portato alla scelta dell’amministrazione comunale. Oltre a contrastare il fenomeno dell’abbandono dei felini e del randagismo, la sterilizzazione rende infatti meno probabili gli allontanamenti dei gatti, prevenendo quindi il rischio di incidenti stradali, maltrattamenti e avvelenamenti. Un gatto sterilizzato, essendo meno portato a evadere dal contesto domestico, è anche più protetto contro gravi patologie, come neoplasie o infezioni e malattie virali che si trasmettono attraverso la lotta e l’accoppiamento.

Le richieste potranno essere presentate dal 20 ottobre al 20 novembre. Gli interventi dovranno essere eseguiti invece entro il 31 dicembre. Per ogni altra indicazione è possibile fare riferimento al bando e al modello di domanda scaricabili dal sito www.comune.udine.it. Per informazioni: ufficio Tutela e benessere animali d’affezione, via Savorgnana 11 (tel. 0432/1272391-395-555 – anagrafe.canina@comune.udine.it – www.comune.udine.it).

#news