24-08-2017
tmpR6eYfK

Tempesta inizio agosto: entro il 30 agosto segnalazioni danni al Comune

E’ stato prorogato questa mattina dalla Regione Friuli Venezia Giulia il termine per le segnalazioni di danni subiti da enti pubblici, imprese, artigiani, agricoltori e privati cittadini a causa della violenta tempesta di inizio agosto. Originariamente in scadenza al 24 agosto, il termine ultimo per consegnare il modulo messo a disposizione dal Comune di Udine è stato quindi posticipato alle ore 12.15 di mercoledì 30 agosto 2017.

«L’assessore regionale alla Protezione Civile Paolo Panontin ha infatti accolto la richiesta dei Comuni di prorogare i termini per la stima preliminare. I dati dovranno essere trasmessi dal Comune alla Regione il 1 settembre – spiega l’assessore Enrico Pizza – ma il grande numero di istanze presentate e la loro delicatezza comporta almeno un giorno di attività per l’esame approfondito della documentazione. Si tratta di una mole di lavoro straordinario, che ha coinvolto l’ufficio Contratti e il servizio amministrativo, l’Ufficio Protocollo e l’Ufficio per le Relazioni con il Pubblico, che desidero sinceramente ringraziare per il loro impegno».

Gli ultimi dati riferiscono di una notevole quantità di dichiarazioni gestite dagli uffici, determinabile in oltre 400 richieste, in parte per danneggiamenti di proprietà private, con una quantificazione (ancora provvisoria) dei danni che supera i 2 milioni e 500 mila euro.

Sono confermate le modalità già in atto: per presentare la denuncia gli interessati possono utilizzare il modulo disponibile sul portale www.comune.udine.gov.it o presso l’Ufficio Protocollo (orario di apertura al pubblico: da lunedì a venerdì dalle 8.45 alle 12.15, lunedì e giovedì dalle 15.15 alle 16.45), da riconsegnare compilato entro il 30 agosto esclusivamente all’Ufficio protocollo (a mano nella sede di Via Lionello 1 al II piano di palazzo D’Aronco, o via pec all’indirizzo protocollo@pec.comune.udine.it).

Per informazioni, i cittadini possono rivolgersi all’Urp (telefono 0432/1272616 – 2621) oppure all’Ufficio Contratti, al II piano di Palazzo D’Aronco (telefono 0432/1272543 o 0432/ 1272639).

La denuncia va fatta indicando una stima per il ripristino dei beni danneggiati (non è necessario allegare un preventivo, è sufficiente un’indicazione di massima). La Regione e il Comune raccomandano in ogni caso ai danneggiati di acquisire e conservare la documentazione fotografica e probatoria (testimonianze) dei danni patiti, da esibire su richiesta e da non trasmettere in questa fase.

La raccolta di questi dati ha un valore preliminare ed è finalizzata a permettere una valutazione complessiva dei fabbisogni. Successivamente la Regione rappresenterà le istanze dei comuni al Governo, al fine di ottenere i trasferimenti finanziari per far fronte allo stato di calamità naturale.

#news