02-10-2017

Settimo premio di laurea in memoria del magistrato Giuseppe Lombardi

Venerdì 6 ottobre all’Università di Udine sarà conferito il settimo premio di laurea sul diritto della sicurezza nell’ambiente di lavoro in memoria del magistrato Giuseppe Lombardi che operò a Udine e a Trieste. La cerimonia si terrà nell’aula 3 del polo economico-giuridico dell’Ateneo (via Tomadini 30) nell’ambito del convegno “La formazione del lavoratore. Un diritto e un dovere” che inizierà alle 9.30. Il premio Lombardi, del valore di 2 mila euro, è riservato a laureate e laureati dell’Università di Udine che promuove l’iniziativa assieme a famiglia e amici del magistrato. Il riconoscimento sarà consegnato dalla vedova Anna Brusatin e dal rappresentante della concessionaria Autostar, sponsor del premio 2017.

Il premio è dedicato alla memoria di Giuseppe Lombardi, morto nel 2010 a 51 anni, che si è occupato, in particolare, di reati connessi alle violazioni in materia di sicurezza sul lavoro, infortuni e malattie professionali. Ha inoltre collaborato con l’Università di Udine come docente di un corso di perfezionamento sulla prevenzione e protezione dai rischi professionali. Lombardi è stato sostituto procuratore della Repubblica presso la Pretura e poi presso il Tribunale di Udine, quindi giudice dello stesso Tribunale e in quello di Trieste.

Il convegno di alta formazione – organizzato dal dipartimento di Scienze giuridiche dell’Ateneo friulano, dall’Ordine degli avvocati di Udine e dalla Scuola Superiore della Magistratura (sede di Trieste) – si aprirà con i saluti di Roberto Pinton, prorettore dell’Università di Udine. L’incontro sarà introdotto dalla direttrice del dipartimento di Scienze giuridiche, Marina Brollo, e coordinato da Gloria Carlesso, giudice presso la Corte d’Appello di Trieste.

Seguiranno gli interventi di Cristina Alessi, associata di Diritto del lavoro dell’Università di Brescia (Il diritto e il dovere di formazione del lavoratore); Salvatore Dovere, consigliere presso la Corte di Cassazione, IV sezione penale (Informazione e prevenzione per il lavoro sicuro); Carlo Serbelloni, avvocato del Foro di Udine (La responsabilità del datore di lavoro per l’omessa o mancata formazione); Edi Clementin, rappresentante dell’azienda vitivinicola Jermann (Il punto di vista del datore di lavoro) e Giuseppe Venier, amministratore delegato dell’Agenzia per il lavoro Umana Spa (La formazione per i lavoratori somministrati).

La conclusione dei lavori sarà affidata a Loredana Panariti, assessore regionale al Lavoro.

L’incontro gode del patrocinio dell’Azienda sanitaria universitaria integrata di Udine, della Camera penale friulana di Udine, di Confindustria Udine, di Api, della direzione regionale dell’Inail, della sede di Udine dell’Inps e dell’Agenzia Utet-Cedam-Ipsoa “La Giuridica”. Il contributo al Premio di laurea è sostenuto da Autostar.