17-01-2017
tmpgiDXCR

Servizio civile nazionale: il Comune accoglie 5 volontari

Un anno per conoscere da vicino la macchina amministrativa del Comune e arricchire il proprio curriculum con un’esperienza professionale in un ente pubblico. Hanno preso servizio lo scorso 10 gennaio i primi tre dei cinque giovani che per tutto il 2017 svolgeranno il Servizio Civile Nazionale all’interno dell’amministrazione comunale, grazie a due progetti del Comune approvati dalla Regione sulla base dei finanziamenti ministeriali. “Per la prima volta – sottolinea l’assessore all’Innovazione, Gabriele Giacomini – il Comune di Udine accoglie dei volontari del Servizio Civile Nazionale: si conferma l’impegno dell’amministrazione per promuovere occasioni di impegno dei giovani nella società e nella nostra città”.

A questi primi tre volontari, che hanno già preso servizio in biblioteca, si aggiungeranno dal 23 gennaio altri due giovani, che fino a gennaio 2018 faranno un’importante esperienza presso l’Agenzia delle politiche ambientali del Comune. I cinque – due ragazzi e tre ragazze – saranno impiegati complessivamente per un periodo di 12 mesi e per 30 ore settimanali (1.400 ore annuali) con un assegno mensile di 433,80 euro.

Particolarmente interessanti i due progetti che saranno sviluppati nell’ambito di questa esperienza. I tre giovani già in servizio lavoreranno a “La biblioteca di tutti/La biblioteca per tutti”, un piano di interventi destinati a potenziare i servizi della biblioteca civica “V. Joppi” per tutta la comunità e in particolare per i cittadini più svantaggiati (anziani con problemi di autosufficienza, disabili, degenti ospedalieri, detenuti), per le scuole e le zone più periferiche. Grazie al supporto dei volontari la biblioteca proporrà nuovi servizi e iniziative, come i prestiti a domicilio, per le scuole, le case di riposo e la casa circondariale; interventi di alfabetizzazione informatica per le categorie meno formate; nuove collaborazioni con le altre attività della biblioteca. Un percorso che permetterà ai giovani volontari di seguire uno specifico piano formativo sui processi, le funzioni, i servizi, gli strumenti e le attività della struttura bibliotecaria.

Alla gestione sostenibile dell’ambiente e dell’energia sarà dedicato invece “Partecipambiente: cambia clima!”, progetto che terrà impegnati i due giovani che inizieranno il 23 gennaio. Due gli obiettivi principali: creare un sistema di monitoraggio integrato dei principali indicatori ambientali (aria, acqua, rifiuti, consumi energetici, trasporto pubblico) ed elaborare un kit didattico informativo e divulgativo dei concetti di sostenibilità e minor impatto ambientale, efficienza e risparmio energetico. Ai volontari sarà garantita una formazione generale riguardante il servizio civile nazionale e una formazione specifica relativa al progetto e alle attività che svolgeranno.

 

#news