11-01-2017
tmpoto7a3

Scuola, sport e volontariato: il Comune premia i migliori giovani

Giampiero Piussi, Alessandra Pomella, Alessandro Corsi, Andrea Freschi, Samuele De Lorenzi, Leonardo Trabalza, Giacomo Medeossi, Carlo Magliocchetti, Davide Zavagno, Carla Anais Gon, Sofia Cittaro, Dario Carapezza, Gianmarco Papa, Gloria Wedam, Chiara Ifigenia, Marianna Stroppolatini, il gruppo oratorio della parrocchia S.Osvaldo-S.Paolo, il gruppo Tempus del Sism di Udine. Sono questi i 18 vincitori della seconda edizione del “Premio Giovani – Giovani di Pre.Gio.”, il riconoscimento attribuito ai ragazzi e alle ragazze che si sono distinti nel corso dell’ultimo anno nel mondo della scuola, dello sport e del volontariato. Le premiazioni, moderate dal giornalista del Messaggero Veneto Paolo Mosanghini e intervallate da alcuni brani interpretati dal Copernicoro, si sono svolte nella serata di lunedì 9 gennaio nell’auditorium Menossi.

“Anche quest’anno l’amministrazione comunale vuole valorizzare concretamente il merito e le storie positive, di forte impegno personale o collettivo, di cui si siano resi protagonisti i giovani udinesi – sottolinea il sindaco di Udine, Furio Honsell –. Come primo cittadino sono orgoglioso di questi giovani cittadini che promuovono il prestigio della città a livello nazionale e internazionale. Ringrazio l’assessore Basana per aver portato avanti questo progetto con passione e slancio”. Complessivamente il Comune ha assegnato 18 premi – dai 200 ai 700 euro – per un valore complessivo di 8.100 euro. Le candidature avanzate da ciascun ente sono state esaminate da tre distinte commissioni composte da rappresentanti del Comune, del mondo della scuola, dell’associazionismo e dello sport. Tre, infatti, sono i distinti contesti nei quali è stata valutata l’eccellenza raggiunta dai giovani premiati: il rendimento scolastico o altre forme di impegno legate alle attività della scuola, le competizioni e le gare sportive, l’impegno civile e il volontariato profuso in città.

“Dopo la prima edizione dello scorso anno abbiamo voluto confermare questa iniziativa che si propone di mettere al centro dell’attenzione le storie positive dei nostri giovani, di esemplare impegno individuale e collettivo – spiega l’assessore all’Educazione, Sport e Stili di vita, Raffaella Basana –. È anche un modo per riconoscere l’operato di questi ragazzi e ragazze considerando le importanti ricadute positiva sulla città, e incoraggiarli e sostenerli nel proseguire con successo il proprio percorso formativo”. La novità di quest’anno è rappresentata dal fatto che accanto al “Premio Giovani – Giovani di Pre.Gio.”, il Comune ha voluto rendere omaggio ai maestri che hanno fatto la storia di alcune scuole della città. Per questo motivo nel corso della cerimonia sono stati premiati anche i maestri Francesco Pittoni (Istituto comprensivo 1-scuola primaria Rodari), Maria Franca Maronese (Istituto comprensivo 2-scuola primaria Zorutti), Stefania Lepre (Istituto comprensivo 3), Luigina Rous (Istituto comprensivo 4), Rosanna Morocutti (Istituto comprensivo 5-scuola primaria di Toppo Wassermann), Margherita Garro (Istituto comprensivo 6-scuola primaria Girardini) e Patrizia Brosadola (Uccellis).

Categoria Scuola. Per quanto riguarda i casi di eccellenza, segnalati dai dirigenti scolastici di ciascun istituto, nelle scuole secondarie di secondo grado della città sono stati premiati: Giampiero Piussi per il liceo Bertoni (1° classificato), Alessandra Pomella per il liceo classico Stellini (2° posto), Alessandro Corsi (3° posto) e Andrea Freschi (4°) per il liceo scientifico Copernico, Samuele De Lorenzi (5° posto) per il liceo scientifico Marinelli e Leonardo Trabalza (6°) per il liceo Bertoni.

Categoria Volontariato. La sezione Premio Giovani nel volontariato, invece, ha premiato i ragazzi e le ragazze tra i 14 e i 29 anni che hanno saputo impegnarsi nei settori sociale, culturale, ambientale, dei diritti civili e delle attività innovative, della protezione civile, della solidarietà internazionale e di sostegno ai diritti umani e civili dei cittadini stranieri. Le candidature sono state proposte dalle associazioni culturali, di volontariato, di promozione sociale e dalle comunità di fedeli delle diverse confessioni religiose presenti a Udine. Ad aggiudicarsi il primo posto del riconoscimento sono stati i giovani del gruppo oratorio della parrocchia di S.Osvaldo-S.Paolo (composto da Letizia Criscuolo, Lorenzo Spadaccio, Federica Saleri, Arianna Mondolo, Nicole Domini, Irene Asja Missio, Matteo Del Fabbro). A seguire sono stati premiati Marianna Stroppolatini (2° posto) per l’associazione per il bambino in ospedale, Chiara Ifigenia (3° posto) per l’associazione Genitori in onda e La casa di Joy, Gloria Wedam (4° posto) per l’associazione UdinAiuta, Gianmarco Papa (5° posto) per l’associazione Genitori in onda e La casa di Joy, Dario Carapezza (6° posto ex aequo) per l’associazione UdinAiuta e il gruppo Tempus del Segretariato italiano studenti in medicina (6° posto ex aequo), costituito da Caterina Simoni, Giulia Battaglia, Sara Fuccaro e Giulia Battistutta.

Categoria Sport. Ai casi di eccellenza capaci di distinguersi nel mondo dello sport è stata riservata infine la terza sezione con la finalità di valorizzare i giovani di età compresa tra i 14 e i 19 anni che si si sono dedicati con tenacia, entusiasmo e lealtà all’impegno sportivo. Le federazioni sportive, le discipline sportive associate e gli enti di promozione sportiva, in questo senso, hanno avanzato una o due candidature di singoli e di squadre che si siano dimostrati meritevoli nel corso della stagione sportiva 2015-2016. Ad essere premiati in questa categoria sono stati: Sofia Cittaro (1° posto) per la Federazione italiana judo, lotta, karate, arti marziali, Carla Anais Gon (2° posto) per la scherma, Davide Zavagno (3° posto) per la corsa, Carlo Magliocchetti (4° posto) per la ginnastica artistica maschile, Giacomo Medeossi (5° posto) per il giavellotto.

 

#news