17-02-2017
tmpdTosja

Pagamenti Pa: in Comune tempi veloci

Il Comune di Udine è uno degli enti più veloci a saldare le fatture dei fornitori di beni e servizi: nel 2016 ha registrato un tempo di pagamento medio inferiore di ben 3,67 giorni al limite previsto dalla legge (30 giorni). Questo significa che le ditte che eseguono dei lavori per l’amministrazione comunale hanno non solo la certezza del pagamento, ma sanno anche esso arriverà anche prima della scadenza della fattura.

Il dato dei 3 giorni di anticipo è peraltro una media, che risulta dalle misurazioni periodiche effettuate dall’amministrazione, e che nel terzo e quarto trimestre del 2016 hanno visto dati record con rispettivamente 6,95 e 8,77 giorni di anticipo. Un dato non da poco, e che sicuramente è un punto d’onore per la pubblica amministrazione, spesso percepita come ”elefantiaca”.

«Siamo molto orgogliosi di poter produrre questo risultato – spiega il sindaco di Udine Furio Honsell – perchè un segnale importante anche e soprattutto per le nostre aziende, che sono sicure di trovare nella nostra amministrazione un interlocutore affidabile. La velocità dei pagamenti fa del Comune di Udine infatti una controparte affidabile per chi lavora sul territorio, e questo dimostra ancora una volta l’importanza che l’amministrazione rivolge all’imprenditoria locale».

Il miglioramento registrato dai tempi di pagamento è stato peraltro una costante: nel 2010 il tempo medio era di 32 giorni, nel 2012 di 31 giorni. Nel 2015 la media è stata di ben otto giorni di anticipo. Un risultato notevole, visto che l’indicatore annuale dell’esercizio finanziario 2016 pubblicato lo scorso 20 gennaio 2017 dal Ministero del Lavoro e dello Politiche Sociali parla di una dato medio di 8,04 giorni dopo la scadenza delle fatture.

«Da anni ormai il Comune di Udine non registra ritardi nei pagamenti dei suoi fornitori. Anzi, questi dati dimostrano anche che il bilancio comunale è gestito bene e che è in perfetta salute» conclude l’assessore al Bilancio Cinzia Del Torre.

#news