06-07-2017
tmp536tPa

Oltre un milione di euro per scuole, strade, sociale

Segnaletica stradale, forniture di materiale scolastico, miglioramento dei servizi circoscrizionali per i cittadini, dei servizi bibliotecari e culturali, fondi per disabilità e centri diurni per anziani, manutenzione straordinaria di impianti sportivi e dell’illuminazione pubblica: saranno questi alcuni dei capitoli di spesa più importanti nei quali sarà suddivisa la prossima variazione di bilancio, approvata oggi in giunta e in discussione al prossimo consiglio comunale.

«Dopo la variazione che circa un mese fa focalizzava l’attenzione su tutti i quartieri della città, prosegue con questo ulteriore stanziamento il nostro impegno per il sociale, per le manutenzioni e soprattutto l’innovazione nelle scuole cittadine» spiega l’assessore al Bilancio Cinzia Del Torre.

«Grande attenzione è stata rivolta, nell’attribuzione delle risorse, alla dotazione scolastica – spiega il sindaco di Udine, Furio Honsell – . E’ importante dare alle scuole gli strumenti più innovativi, ed è l’obiettivo che raggiungiamo con questa variazione».

La variazione prevede maggiori entrate in parte corrente per 912.500 euro, derivanti da partecipate per 653.500, dalla trasferimenti regionali per 30.000 e da trasferimenti dallo Stato per gli enti che accolgono richiedenti asilo per 229.000 euro: di questi ultimi, 77.000 sono destinati all’integrazione sociale di extracomunitari, gli altri 152.000 rimangono a disposizione libera dell’amministrazione, che ha deciso di destinarli a interventi a favore dell’intera comunità. Si tratta della seconda tranche di contributi di un trasferimento totale di 500.000 euro, la cui prima parte è già stata destinata a varie finalità.

Ecco quindi che tra le altre cose sarà finanziato il nuovo forno crematorio (per 15.000 euro), la nuova segnaletica stradale (60.000 euro), la manutenzione del patrimonio immobiliare (73.789 euro), ma anche il rafforzamento della gestione di servizi nelle circoscrizioni cittadine come il pagamento dei buoni pasto, le iscrizione ai corsi e il rilascio carta identità elettronica per 26.200 euro, dei i servizi bibliotecari e delle attività culturali (147.960 euro), la lotta al randagismo (9000 euro), ma soprattutto il potenziamento dei servizi sociali e assistenziali, tra i quali i servizi per l’handicap e i centri diurni per anziani, che impegneranno 177.000 euro.

Grazie alle entrate libere di parte capitale di 236.995 euro, derivanti dall’alienazione dell’area edificabile di via Schuman per 130.000 euro e dal fondo investimenti dell’Uti per 106.995, si interverrà sull’illuminazione (30.000 euro), sugli impianti sportivi (80.000 euro) e sulla manutenzione del patrimonio di immobili comunali e scuole per 27.595 euro. Altri 16.200 euro saranno destinati all’acquisizione alcune aree in via Fusine.

Un capitolo importante è poi quello dell’innovazione rivolto alle scuole cittadine, che vedrà interventi come l’ acquisto di computer destinati agli istituti comprensivi della città per 50.200 euro, l’acquisto e installazione di nuovi programmi software per 26.000 euro, l’acquisto di LIM (Lavagne Interattive Multimediali) per 20.000 euro, e la conversione a led dell’impianto di illuminazione della scuola Bellavitis per 17.000 euro.

#news