24-09-2015
tmpZZB2w6

Lsu, il Comune assumerà con fondi propri altri 13 lavoratori

Dopo aver dato il benvenuto a 22 nuovi lavoratori socialmente utili, il Comune di Udine si prepara ad assumere ulteriori 13 dipendenti con la formula lsu. Nella seduta di martedì 22 settembre la giunta comunale ha dato il proprio assenso all’impiego di circa 83 mila euro a bilancio da destinare all’assunzione di altri 13 lavoratori socialmente utili.

“Nonostante le difficoltà di questo periodo a reperire risorse, abbiamo deciso di ampliare il numero dei posti di lsu attraverso uno stanziamento con fondi propri del Comune che si aggiungono ai finanziamenti regionali – sottolinea l’assessore all’Innovazione, Gabriele Giacomini –. Oltre a garantire un contributo importante di forza lavoro e di competenze alla macchina comunale, quello del lavoro socialmente utile è anche uno strumento di contrasto della disoccupazione e di reinserimento nel mondo del lavoro”. Di queste 13 posizioni, 6 saranno inquadrate in categoria B1 e assegnate a supporto del personale scolastico (5) e ai Civici Musei (1). I rimanenti 7 lavoratori saranno inquadrati in categoria C1: 3 da destinare agli uffici dei servizi Sociali, 1 all’ufficio Comunicazione, 1 al servizio Entrate e 2 ai servizi Demografici.

L’accesso al lavoro socialmente utile, lo ricordiamo, è riservato ai lavoratori percettori di trattamenti previdenziali residenti in regione che rientrano in una delle seguenti categorie: posti in cassa integrazione speciale sospesi a zero ore e titolari del relativo trattamento; lavoratori posti in mobilità e titolari del relativo trattamento; lavoratori titolari di altro trattamento speciale di disoccupazione ai sensi dell’articolo 11 della legge 23 luglio 1991 n. 223. Le persone interessate possono chiedere informazioni al Centro provinciale per l’impiego di viale Duodo 3, dove sarà possibile anche presentare domanda indicativamente dal 28 settembre al 9 ottobre.

#news