11-12-2017

La lettera nella letteratura tedesca ed europea dal Settecento a inizio Novecento

Giovedì 14 e venerdì 15 dicembre, studiosi di letteratura provenienti da tutta Italia e dalla Germania si confronteranno all’Università di Udine attorno al tema della lettera - intesa come genere letterario nelle sue varie declinazioni, dal romanzo epistolare alla saggistica - nella letteratura tedesca, italiana e francese, dal Settecento a inizio Novecento. L’occasione è offerta dal seminario "La lettera e la letteratura tedesca ed europea", aperto a tutti gli interessati, che si terrà, a partire dalle ore 9, nell’aula 7 di palazzo Antonini, in via Petracco 8 a Udine.

 
«Gli interventi – anticipa Elena Polledri, docente di letteratura tedesca dell’Ateneo friulano - affronteranno autori di primo piano tra cui Lichtenberg, Diderot, Gellert, H. Frölich, Goethe, Schiller, Hoffmann, Berchet, Fontane, Thomas Mann, Hofmannsthal, Kafka, Rilke, offrendo riflessioni e spunti a studenti e docenti su un mezzo di comunicazione, oggi indegnamente soppiantato da mail e whatsapp, che nella storia della cultura prese forma letteraria dando vita ad alcune delle opere più grandi della Weltliteratur».
 
Il seminario è organizzato dai docenti di letteratura tedesca del dipartimento di Lingue e letterature, comunicazione, formazione e società (Dill), Elena Polledri e Simone Costagli, con il Patrocinio del Consolato generale della Repubblica federale di Germania, dell’Associazione italiana di Germanistica e il sostegno del Daad (Servizio tedesco per lo scambio accademico) e del Goethe-Institut.
 
«L’iniziativa – spiegano Polledri e Costagli - intende avviare una serie di attività didattiche e scientifiche dedicate ai generi letterari rivolti a studenti, dottorandi, insegnanti e studiosi di letteratura tedesca e delle letterature europee».
 
Giovedì 14 alle 9 l’apertura dei lavori e i saluti istituzionali, con Rossana Vermiglio, delegata Erasmus dell’Università di Udine, Antonella Riem, direttrice del Dill; Elena Agazzi, presidente dell’Associazione italiana di Germanistica. Introdurrà i lavori l’intervento “La lettera, un genere letterario?” di Simone Costagli ed Elena Polledri.
 
La prima sessione di lavori “La lettera nel Settecento” inizierà alle 9.30, moderata da Elena Polledri dell’Università di Udine. Interverranno: Giulia Cantarutti dell’Università di Bologna su “Fra lettera privata e saggio in forma epistolare: il caso Lichtenberg”; Olaf Müller della Philipps-Universität Marburg su “Il y a bien de l’art dans le système des ces lettres”. Dall’epistolario al romanzo epistolare e ritorno (Guilleragues, Richelet, Richardson, Gellert)”. Dalle 11.15, Elena Agazzi dell’Università di Bergamo tratterà “Empfindende Männer und Frauen. Henriette Frölich e la Briefkultur tra la fine del Settecento e l’inizio dell’Ottocento”, mentre Isabella Mattazzi dell’Università di Ferrara parlerà de “La naissance du je. Paradigmi autodiegetici e sperimentazioni identitarie nella letteratura epistolare francese del Settecento”.
 
Nel pomeriggio, dalle 14.30, la seconda sessione dedicata a “La letteratura nella età di Goethe e nel Romanticismo”, moderata e introdotta da Maria Carolina Foi dell’Università di Trieste. A seguire gli interventi di: Gabriella Catalano dell’Università di Roma “Tor Vergata” su “Un viandante notturno scrive all’amata: storia di una lettera, di una poesia e delle sue edizioni”; Luca Zenobi dell’Università dell’Aquila su “ ‘[...] nur das Gespräch hilft mir eigentlich die Vorstellung des andern schnell zu fassen und fest zu halten.’ La scrittura epistolare in Schiller”; Silvia Contarini dell’Università di Udine su “Tradizione illuministica e canone romantico nella Lettera semiseria di Giovanni Grisostomo al suo figliuolo di Giovanni Berchet”; Matteo Galli dell’Università degli Studi di Ferrara su “Questione di punti di vista. L’attacco del Sandmann di E.T.A. Hoffmann”.
 
Venerdì 15 alle 9 si aprirà la terza sessione di lavori dedicata a “La lettera nella Moderne”, moderata da Simone Costagli dell’Università di Udine. Marco Rispoli dell’Università di Padova tratterà “Ein Brief e altre lettere immaginarie di Hugo von Hofmannsthal”; Luca Crescenzi dell’Università di Trento parlerà di “Tre lettere di Kafka”. L’ultima parte della sessione sarà moderata da Sonja Kuri dell’Università di Udine. Interverranno: Simone Costagli su “Intimità e distanza. Inserti epistolari nel romanzo tedesco da Theodor Fontane a Thomas Mann” ed Elena Polledri su “La lettera tra poetica ed estetica: Rainer Maria Rilke, dal Briefroman alle Lettere su Cézanne”. Seguirà la discussione finale.