21-04-2015
tmpGhmrbd

Inaugurata la nuova rotonda di via Pozzuolo

“Finalmente inauguriamo questa importante opera grazie all’impegno e alla disponibilità dell’amministrazione regionale, in particolare della presidente Serracchiani e dell’assessore Santoro, che sono riuscite a sbloccare un accordo di programma fermo da anni. Un’opera che permette di fluidificare tutto il traffico in uscita dalla parte sud della tangenziale, che finora andava a intasare le vie residenziali del quartiere. Aver completato l’intervento così rapidamente costituisce il miglior messaggio di fiducia che possiamo dare ai cittadini sia come esempio di buona politica, sia come speranza di far ripartire l’economia”.

Con queste parole il sindaco di Udine, Furio Honsell, ha inaugurato ufficialmente oggi, 21 aprile, la nuova rotonda realizzata in via Pozzuolo. Un progetto fermo da anni e che grazie alla collaborazione tra Comune e Regione è andato finalmente in porto. Tante le autorità presenti al taglio del nastro. Oltre al primo cittadino, c’erano anche la presidente della Regione, Debora Serracchiani, il capo di gabinetto della Regione ed ex assessore comunale ai Lavori Pubblici, Agostino Maio, l’assessore regionale alle Infrastrutture, Mobilità e Pianificazione Territoriale, Mariagrazia Santoro, l’assessore comunale alla Mobilità e Ambiente, Enrico Pizza, il presidente e il vicepresidente del consiglio comunale, Carmelo Spiga e Franco Della Rossa e la consigliera comunale delegata di quartiere, Eleonora Meloni, insieme ai tecnici del Comune e dell’impresa che ha eseguito i lavori e diversi cittadini residenti nel quartiere.

“La Regione ha fatto la sua parte, garantendo la disponibilità economica per la realizzazione di un’opera strategica per il territorio – ha commentato Debora Serracchiani –. Questo era un intervento oggettivamente necessario soprattutto alla luce del traffico in arrivo dalla tangenziale e anche delle nuove realtà insediative del quartiere. Un’opera – ha proseguito – tra l’altro di un certo prestigio dal punto di vista tecnico, perché si è dovuta confrontare con esigenze di tutela e valorizzazione della roggia cittadina. Siamo soprattutto molto contenti – ha concluso Serracchiani – di aver potuto dare ai cittadini una risposta che attendevano da tempo”.

Dopo tanta attesa, dunque, il pacchetto di opere per il collegamento della tangenziale ovest a via Pozzuolo e piazzale Cella ha finalmente preso corpo, con l’apertura della nuova rotonda e del nuovo tratto stradale che collega via della Valle con via Pozzuolo. L’opera, costata complessivamente 550 mila euro, consentirà al traffico veicolare proveniente da via Pozzuolo di confluire in maniera più scorrevole verso via della Valle, piazzale Cella e la tangenziale ovest. Si tratta, lo ricordiamo, di un intervento finanziato dalla Regione e che fa parte dell’accordo di programma stipulato con la Regione per la realizzazione del raccordo tra via Popone e via della Valle nell’ambito delle opere legate alla nuova sede regionale di via Sabbadini.

“Con quest’opera diamo concretezza al percorso di pianificazione urbanistica realizzato con la redazione del nuovo Piano regolatore – ha sottolineato Mariagrazia Santoro, assessore regionale alla Pianificazione territoriale e già assessore alla Pianificazione urbanistica del Comune di Udine e “regista” dei lavori di redazione del nuovo Prgc –. È un primo tassello che consente di dare una nuova prospettiva a tutto Sant’Osvaldo, un quartiere che ha una forte identità e che per troppo tempo è stato considerato come una periferia della città”.

“Con questo intervento, sia dal punto di vista viabilistico, sia a livello di attraversamenti pedonali e di sicurezza stradale – ha dichiarato l’assessore comunale alla Mobilità, Enrico Pizza – siamo riusciti a rispondere a una precisa richiesta del quartiere, di cui si sono fatti promotori nel tempo il presidente del Consiglio comunale, Carmelo Spiga, e la delegata di quartiere, Eleonora Meloni. Con questa inaugurazione – ha proseguito – concludiamo il primo lotto, ma gli uffici tecnici del Comune e della Regione si stanno già coordinando per portare a compimento anche la seconda parte del piano di riqualificazione dell’area, che confidiamo di completare per il prossimo anno. Dell’accordo con l’amministrazione regionale – ha spiegato – fanno parte, infatti, interventi per complessivi 1,6 milioni di euro. Alla rotonda di via Pozzuolo seguiranno a breve i lavori per la realizzazione di un collegamento stradale tra la tangenziale, via Popone, dove hanno sede la caserma dei Vigili del Fuoco e la Motorizzazione, via della Valle e via Pozzuolo”.

Grande soddisfazione è stata espressa anche dalla consigliera comunale Eleonora Meloni. “La nuova rotonda – ha chiarito – collega i quartieri di San Rocco e di San Paolo, così, già da oggi, gli automobilisti, una volta superato il sottopasso di via della Valle, grazie al ponticello realizzato sopra la roggia arriveranno direttamente in via Pozzuolo. Opere che, insieme con la nuova rotonda che verrà realizzata a breve tra via Attimis e via della Valle – ha concluso – renderanno il traffico più scorrevole e ridurranno il rischio intasamenti”.

#news