29-06-2017

Il potere del pifferaio magico: la scienza e i rischi della disinformazione in ambito medico

Le bugie ci sono sempre state, cos’è cambiato adesso? Nello scenario attuale, attraverso internet e i social network chiunque può creare e produrre informazioni, ma sempre più spesso ci troviamo di fronte a ‘fake news’,notizie prive di fondamento.Il fenomeno non è certo nuovo ma la rete ne è un incredibile amplificatore che tocca tutti i settori dell’informazione: dalla politica alla cronaca senza risparmiare l’ambito scientifico.Vi sono fake diffuse per pubblicizzare un prodotto, aumentare ilnumero degli ascoltatori di una trasmissione, dei lettori di un giornale odegli utenti di un social.

Diverso invece il quadro in cui si collocano le fake news che hanno la finalità di orientare l’informazione scientifica. Queste vannodai farmaci e dalle cure relative alla salute fino alle tematiche ambientali. Le conseguenze e i rischi che possono comportare sono da tempo all’attenzione dei Garanti e meritano una riflessione collettiva. La lotta a questo tipo di informazioni comporta un difficile equilibrio fra la libertà di ricerca e la protezione dei cittadini nei confronti di notizie ingannevoli che possono indurre a comportamenti dannosi o a speranze infondate.

L’incontro di sabato 1 luglio alle 18.00 nella Loggia dell’Innovazione di Conoscenza in Festa (Loggia del Lionello) a cura del Coordinamento delle University Press Italiane, di cui l’editrice dell’ateneo udinese Forum fa parte, cercherà di dipanare i sottili fili che intrecciano libertà di informazione, capacità di comunicazione scientifica, rischi per la salute e scelte davvero responsabili per sé e per la comunità in cui si vive. A parlarne, dopo i saluti del presidente del Coordinamento Claudia Napolitano, moderati dal neurologo dell’Università di Genova Angelo Schenone, saranno Francesco Pizzetti, presidente dell’Autorità Garante per la Privacy fino al 2012, il medico e responsabile di ‘Corriere Salute’ Luigi Ripamonti e Gianvito Martino, neurologo del San Raffaele di Milano.

A Conoscenza in Festa inoltre alcune novità editoriale di University Press del Coordinamento (Bozen-Bolzano University Press, EUM-Edizioni Università di Macerata, EUT-Edizioni Università di Trieste, Egea-Università Bocconi, Forum editrice universitaria udinese, GUP-Genova University Press, LUP-Lateran University Press, Padova University Press, Pavia University Press, Pisa University Press, 

Urbaniana University Press) saranno esposte in uno standa palazzo Toppo Wasserman giovedì e venerdì che sabato si sposterà proprio sotto la Loggia dell’Innovazione.