06-04-2017
tmpQxbuC7

Comune-Afds: rinnovato il rapporto di collaborazione

Attivare e sviluppare sinergie che, attraverso la condivisione dell’esperienza acquisita nei rispettivi ambiti di attività istituzionale e lo scambio reciproco di competenze, possano migliorare la qualità della vita dei cittadini, promuovere la prevenzione e diffondere la cultura della solidarietà. Sono questi i contenuti del protocollo di intesa sottoscritto giovedì 6 aprile negli uffici dei Servizi sociali di viale Duodo dal Comune di Udine e dalla sezione cittadina dell’Associazione friulana donatori di sangue. «Questo rinnovo dell’accordo tra Comune e Afds – sottolinea l’assessore alla Salute, Simona Liguori – è una conferma della proficua collaborazione tra i nostri enti per le molteplici iniziative dedicate alla cultura del dono ma anche alla promozione della salute dei nostri cittadini».

Sottoscrivendo questo protocollo Comune e Afds si impegnano a definire azioni coordinate in occasione di iniziative, eventi o progetti, sia per attività tradizionali dell’Afds, sia per progettualità innovative in materia di tutela della salute, attenzione ai bisogni sociali e sanitari della popolazione e sviluppo dei principi del volontariato. «Rinnovando questo importante impegno ringraziamo il Comune per la sua disponibilità nel promuovere la cultura della dono e del benessere – è il commento del presidente provinciale dell’Afds, Roberto Flora, che ha partecipato alla sottoscrizione insieme con Emanuela Cuccaroni, presidentessa della sezione Afds del Villaggio del Sole – . Un impegno fondamentale per proseguire l’attività dell’Afds anche nei confronti delle nuove generazioni».

Il protocollo prevede inoltre accordi specifici di collaborazione per la realizzazione della Giornata Mondiale del Donatore, in programma il 14 giugno, per l’organizzazione di incontri informativi di educazione sanitaria, nonché per la diffusione di materiale informativo dell’Afds sul sito istituzionale del Comune e negli uffici comunali. «Uno dei patrimoni più importanti di questa terra è il patrimonio associativo, grazie a volontari che dedicano il proprio tempo e le proprie risorse per il benessere della comunità – osserva l’assessore alla Cultura, Federico Pirone –. Tra le realtà associative si distingue per merito l’Afds, che opera in maniera ramificata anche sul territorio comunale diffondendo il valore della cultura del dono. Il rapporto con i servizi culturali serve a riconoscere anche in ambiti quali la biblioteca centrale, le biblioteche di quartiere e i musei, un legame che l’amministrazione ha e il valore dell’inclusione come crescita del benessere».

 

#news