23-10-2017

Cittadinanza, immigrazione e diritti: convegno sui diritti sociali degli stranieri

Cittadinanza, immigrazione e diritti: i sistemi di welfare alla prova delle nuove dinamiche migratorie” è il titolo del convegno in programma venerdì 27 ottobre all’Università di Udine, organizzato dal dipartimento di Scienze giuridiche. L’appuntamento propone un focus sui diritti sociali dei migranti, con la presentazione di alcuni dei risultati dell’omonimo progetto di ricerca svolto attraverso uno studio comparato sulle soluzioni giuridiche adottate in Italia e in Francia e condotto dalle Università di Udine e Tolone nell’ambito del Programma Galileo 2016-2017 dell’Università Italo-Francese. L’appuntamento è dalle 9 alle 16.30 nell’aula 3 del polo economico giuridico in via Tomadini 30 a Udine.

«Il rapporto tra cittadinanza, diritti sociali e immigrazione – sottolinea Laura Montanari, responsabile scientifica del gruppo italiano del progetto - pone problematiche giuridiche inedite per i sistemi di welfare europei. Concepiti tradizionalmente su base nazionale, nell’attuale fase di crisi economica i loro “confini” sono soggetti a forti trasformazioni dovute, da un lato, alla globalizzazione e all’integrazione degli ordinamenti giuridici, e, dall’altro, al livello crescente di “diversità” conseguente all’immigrazione».
Il progetto di ricerca “Cittadinanza, immigrazione e diritti: i sistemi di welfare alla prova delle nuove dinamiche migratorie” indaga la relazione tra cittadinanza, condizione giuridica dello straniero e accesso al welfare state in prospettiva comparata, focalizzandosi in modo particolare sul contesto italiano e su quello francese. Vi lavorano due gruppi di ricerca composti da docenti e dottorandi del dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Udine e del Centro di Diritto e Politica Comparati Jean-Claude Escarras dell’Università di Tolone.

Venerdì 27 ottobre alle 9 porteranno i saluti Marina Brollo, direttrice del dipartimento di Scienze giuridiche, e Jean-Jacques Pardini, vice direttore del Centro di Diritto e Politica comparati Jean-Claude Escarras dell’Università di Tolone. I lavori inizieranno alle 9.15 con l’introduzione dei professori Laura Montanari e Caterina Severino, responsabili scientifici del progetto di ricerca rispettivamente per le Università di Udine e di Tolone.

Dalle 9.30 la prima sessione dedicata a I diritti degli immigrati tra principi e costi, presieduta da Barbara Pezzini dell’Università di Bergamo, avrà come relatori: Antonio Ruggeri dell’Università di Messina, che parlerà de Il principio di solidarietà alla prova del fenomeno migratorio; Pietro Gargiulo dell’Università di Teramo, che interverrà su I diritti sociali dei migranti: il quadro internazionale e europeo; Paola Carrozza della Scuola San’Anna di Pisa, che tratterà di Crisi economica e costo dei diritti.

Alle 11.20 la seconda sessione di lavori, con la presentazione de Le soluzioni adottate in Italia e in Francia: uno studio comparato, presieduta da Marina Calamo Specchia dell’Università di Bari. Laurence Gay dell’Università Aix-Marseille e Graziella Romeo dell’Università Bocconi parleranno de Le prestazioni sociali. Seguirà dibattito. I lavori riprenderanno alle 14 con le relazioni su: Il diritto alla salute, di Francesco Grisostolo dell’Università di Udine, Il diritto all’abitazione, di Lisa Mède dell’Università di Tolone; Il diritto all’istruzione di Henrique Savonitti Miranda dell’Università di Udine; Gli stranieri lavoratori invisibili, esclusi dai diritti sociali, di Valentina Zonca dell’Università di Trieste. Seguirà dibattito.