05-10-2017

Parte il 7 ottobre il mese di ”Teatro Junior”

teatro-junior-2017

Da sabato 7 ottobre 2017, i bambini andranno gratis a teatro grazie alla rassegna ”Teatro Junior”, serie di spettacoli pomeridiani proposta dall’assessorato alla Cultura del Comune di Udine con un straordinaria offerta di quattro imperdibili appuntamenti nel quartiere Aurora. Protagonisti saranno i burattini, che faranno tappa tutti i sabati pomeriggio all’auditorium Bellavitis in via XXV Aprile tra spassose clownerie, commedia dell’arte e pura comicità.

Si comincia sabato 7 ottobre con lo spettacolo ” Fortunato e tre capelli d’oro dell’orco”, di Alberto De Bastiani e Paolo Forte, dalla fiaba dei fratelli Grimm. C’era una volta una povera donna che partorì un maschietto ”con la camicia della fortuna”: gli predissero che a quattordici anni avrebbe sposato la figlia del re… Nell’allestimento di De Bastiani, attore professionista da 30 anni, nonché direttore artistico dell’intera rassegna, narrazione, burattini, figure animate, musica dal vivo, giocoleria e magia sono gli ingredienti utilizzati per raccontare questa storia dove il ”vecchio” deve lasciar spazio all’uomo nuovo, il ragazzo con la camicia.

Il sabato successivo, 14 ottobre, il Teatro Invisibile di Sara Coleghin da Albignasego porta in scena ‘Le avventure del signor Nilson”, una storia di libertà, fantasia ed avventura che fa sprigionare la creatività che ogni bambino porta dentro di sé. Uno spettacolo interattivo, nel corso del quale la storia viene narrata con aspetti di comicità surreale arricchita da momenti di magia acrobatica.

Il 21 ottobre arriva il teatro del cibo con le ”Storie da mangiare”, a cura della compagnia Le Strologhe (Carla Taglietti e Valentina Turrini). Due cuoche strampalate, attraverso l’uso di ingredienti culinari, mettono in scena ”Biancaneve e i sette Nani” (o meglio… i sette Pani) e ”La principessa sul pisello”. Frutta, verdura e utensili diventano i veri protagonisti delle fiabe.

Gran finale sabato 28 ottobre con ”Il mercante di legnate” di Paolo Rech, cantastorie e burattinaio veneto. Arlecchino, povero in canna, coltiva l’ambizione di sposare la figlia del re, il quale, naturalmente, la vuole dare in moglie ad un uomo bello, ricco e intelligente. Arlecchino si mette così in affari, vendendo quello che ha sempre ricevuto, ossia… ‘sonore’ legnate! La storia si conclude con un finale a sorpresa, che rivela una morale adatta a tutte le stagioni. Tutti gli spettacoli iniziano alle 17 e sono ad ingresso libero. Per informazioni: Puntoinforma telefono 0432 1273717, www.comune.udine.gov.it.

#eventi