19-02-2016
tmps6gqOr

Museo Archelogico, la playroom arruola piccoli Indiana Jones in erba

Falsi perfetti o quasi, esposti nelle vetrine insieme ai reperti trovati dagli archeologi negli scavi in città. Per scoprirli occorrerà trasformarsi in veri e propri detective dell’antichità e partecipare a “Cerca l’intruso”, il nuovo gioco proposto dalla playroom del museo Archeologico per domenica 21 febbraio dalle 15 alle 17 e rivolto ai bambini di tutte le età.

Muniti di carta e penna i piccoli Indiana Jones indagheranno tra le vetrine della mostra “Mense e banchetti nella Udine rinascimentale” alla ricerca delle imitazioni nascoste tra i reperti veri e propri. I bambini entrano gratuitamente mentre gli adulti pagano il biglietto d’ingresso al museo (5 euro). La prenotazione non è obbligatoria.

La playroom del museo Archeologico di Udine nasce con l’obiettivo di diversificare il tempo trascorso in castello giocando insieme, adulti e bambini. All”interno di questo spazio ludico grandi e piccini possono realizzare insieme puzzle archeologici, “colorare” e “ritagliare” reperti, leggere storie di miti e imparare tutto sull’archeologia.

Il gioco con l’archeologia continua poi anche a casa: dalla pagina web (http://www.udinecultura.it/opencms/opencms/release/ComuneUdine/cittavicina/cultura/it/musei/Civici_Musei_e_Gallerie_di_Storia_ed_Arte/Archeologico/playroom.html) è infatti possibile scaricare alcuni giochi da realizzare con la carta.

Realizzata grazie ai contributi del progetto “OpenMuseums – Musei sloveni e italiani in rete: valorizzazione ed innovazione tecnologica nei musei delle città d’arte dell’Alto Adriatico”, nell’ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, la playroom è stata allestita con attrezzature per la proiezione e per il gioco in collaborazione con lo Scatolificio Udinese di Basiliano e il liceo artistico Sello di Udine.